I media player e la gente grande

La mamma studia lingue e vorrebbe un riproduttore per riascoltare le lezione; questo, pensa, servirebbe a migliorare la comprensione orale e forse anche la pronuncia. Va benne, allora… allora serve qualcosa di semplice, niente tastiere complicate con mille tasti che non si capisce qualle funzione hanno: play, stop, forward, reward, e la importantissima funzione di ripetizione del brano, oltre, naturalmente, ai controlli volume, e basta. Tasti grandi per poter vedergli bene. E che non si debba collegare al computer per cambiare l’elenco delle lezione, perché la mamma non ha un computer e non vuole comprarne uno —non sa né meno funziona, e lei vuole soltanto imparare francese, non imparare informatica!—.

mp3

Troppo picolo, e ha bisogno del computer

Quindi… quindi, caspita! non è mica facile! Niente mp3, niente iPod, perché per questi serve il computer. Niente walkman a cassetto perché non ha la funzione di ripetizione. Niente cd tascabile perché non sono mica tascabili; e un riproduttore di MiniCD, quelli piccoli? Forse andrebbe bene, io poso registrarle i MiniCD al computer e lei deve soltanto sceglierne qualle volle sentire; ma… questi non si fabbricano più! E bene, pazienza… Forse un MiniDisk? Ma neanche questi si fanno, sono spariti dei negozi!

MiniDisk

Ideale, forse… ma dove sono finiti?

Allora? Allora, niente, non si fanno più riproduttori audio adatti a la gente grande, se vuole riascoltare le lezione, deve per forza sedersi accanto all’impianto stereo: niente passeggiate al ritmo di “sur le pont d’Avignon tiro riro tiro riro…”. Si direbbe che i fabbricanti non vogliono che la mamma impari il francese.

Advertisements

Quant a Giorgio Grappa

Algú fa cas de les coses que els blocaires escriuen sobre ells mateixos? El comentari més sincer que he llegit als "about me" és aquell de: "si vols saber res de mi, pots llegir el meu bloc."
Aquesta entrada ha esta publicada en Uncategorized. Afegeix a les adreces d'interès l'enllaç permanent.

3 respostes a I media player e la gente grande

  1. david santos ha dit:

    Holla!Grna trabajo.Gracias

  2. Lliri blanc ha dit:

    Ciao Giorgio, intanto grazie per la visita al mio blog.Ho visto i tuoi posts in catalano e poi questo in italiano. Sei di origina italiana? Domini bene entrambe le lingue e chissà quante altre ancora!Mi permetto di correggere solo qualche parola nel tuo testo ( a me farebbe piacere se facessero la stessa cosa sui miei scritti in catalano):BENE,POTERLI RIVEDERE,IO POSSO (REGISTRARLE),QUALE VUOLE SENTIRE, ALLA GENTE. ciao

  3. Giorgio Grappa ha dit:

    Ciao, Lliri Blanc! Mi fa tanto piacere trovarti anche qua!Io sono valenziano, quindi, madrelingua catalano. Il mio interesse e il mio amore per l’italiano vengono d’antico (già da molto giovane amavo il cinema italiano); infatti, lo scoppo di questo blog e farne pratica e amigliorarne la padronanza.Proprio per questo sarò felice di leggere con tanta atenzione le tue correzioni (adesso devo rileggere il mio post, non ricordo dove si trovano gli sbagli che così gentilmente mi hai fato osservare :-).Per me sarà un piacere indicarti gli ipotetici errori (finora non ne ho visto nessuno) che posa trovare nei tuoi post.Ci troviamo sulla rete!

Deixa un comentari

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

Esteu comentant fent servir el compte WordPress.com. Log Out / Canvia )

Twitter picture

Esteu comentant fent servir el compte Twitter. Log Out / Canvia )

Facebook photo

Esteu comentant fent servir el compte Facebook. Log Out / Canvia )

Google+ photo

Esteu comentant fent servir el compte Google+. Log Out / Canvia )

Connecting to %s